Seminari Monografici

L’Accademia completa la propria proposta formativa – in aggiunta ai Quattro Percorsi Shiatsu-Do ed ai Corsi di Specializzazione – con i Seminari Monografici. Sono proposte sviluppate e sperimentate negli anni da alcuni dei nostri Istruttori, strutturate e formalizzate in seminari fruibili ai nostri Associati/allievi e a shiatsuka di qualunque altra Scuola e formazione.

Nei Seminari Monografici (della durata di 12 ore, proposte in 1 week end, o 3 sabato mattina o più incontri serali) vengono trattati temi collegati, complementari o comunque attinenti allo Shiatsu, che permettono un approfondimento e consolidamento di quanto appreso nel percorso formativo di base.
Tutti gli Istruttori dei Seminari hanno maturato anni di esperienza nella pratica e nella didattica dello Shiatsu, garantendo un’alta qualità della docenza.

A seguire l’elenco dei Seminari con una breve descrizione dei temi trattati, suddivisi in base al livello minimo di esperienza richiesta per parteciparvi.

Seminari accessibili agli Associati/allievi che hanno concluso il Primo Percorso Shiatsu-Do
(se da altra formazione, almeno 80 ore di lezione frequentate)

 
DAL PALMO AL CUORE
Conduttore: Bernardo Corvi

Una serie di esperienze su: l'aumento di attenzione al respiro, alla zona dell'addome e al "sentirsi"; la piacevolezza nel “sentirsi appoggiato”; differenza tra portare peso ed essere appoggiati; l’avvolgenza nella pressione palmare; differenze e possibilità nella pressione a palmi ravvicinati ed a palmi sovrapposti; la relazione profonda che si instaura attraverso il palmo.

STIRAMENTI COME COMPLEMENTO DELLO SHIATSU
Conduttore: Veronica Orlando

Il seminario inizia prendendo in esame il concetto generico di "stiramento" per poi svilupparlo applicandolo a: 1) Stiramenti di Masunaga; 2) Stiramenti e mobilizzazioni; 3) concetto di trattamento di un meridiano in stiramento.

YIN/YANG IN MOVIMENTO
Conduttore: Sabrina Petazzi

Un approcciare alla filosofia cinese e in particolare alla comprensione della ciclicità e alternanza della vita attraverso semplici esperienze motorie e di shiatsu.
Il seminario ha l’intento di giocare insieme ed applicare alla danza e allo shiatsu la teoria degli opposti complementari. Non è necessario avere cultura cinese perché lo yin/yang è espressione vitale, si può comprendere attraverso esperienze. Non ci si preoccupi della parola “danza”, sarà una libera e guidata espressione di ciò che ognuno di noi E’, a contatto con un’altra vita, così come lo siamo quando affrontiamo un trattamento col nostro uke a casa.

ESPERIENZE SULLA PERCEZIONE
Conduttore: Marcello Marzocchi

L’obiettivo del seminario è di provare ad allargare il campo percettivo, con esperienze che facciano risaltare, prendendone consapevolezza, l’intervento degli altri sensi – oltre al tatto – nello shiatsu, e come la loro stretta integrazione determini la relazione tori/uke.
Si tratteranno i seguenti temi: accenni alla percezione ed ai sensi principali; altri sensi ed ipotesi sul “sesto senso”; esperienze di shiatsu focalizzando l’attenzione sui 5 sensi e sul loro intervento integrato nella percezione durante il trattamento; come interveniamo nel selezionare le informazioni percepite, nell’elaborazione delle stesse e nella conseguente costruzione di una mappa/modello/schema del fenomeno “incontro tori/uke”; collegamento tra capacità percettiva ed efficacia nel trattamento; verifica degli eventuali cambiamenti – quantitativi e qualitativi – nel “percepire” alla fine del seminario.
Ogni argomento sarà introdotto e/o sperimentato tramite momenti di pratica shiatsu.

LA MANO NATURALE E LA PRESSIONE SHIATSU
Conduttore: Paolo Petrò

L'obiettivo principale del seminario è sviluppare le potenzialità del contatto tra Tori e Uke. La riscoperta della cosiddetta "mano naturale" mediante esercizi specifici di anatomia esperienziale, lo studio del tocco della mano che si trasforma in tecnica di pressione Shiatsu.

Seminari accessibili agli Associati/allievi che hanno concluso il Secondo Percorso Shiatsu Do
(se da altra formazione, almeno 230 ore di lezione frequentate)

 

IL MOVIMENTO DEL QI – LA RETE DEI JING MAI
Conduttore: Adriana Asara

Un forte stimolo ed un paziente lavoro di ricerca/sperimentazione attraverso movimenti di base con l’attenzione e la sensibilità non solo al gesto in sé ma alla relazione continua tra Mente/Cuore. Risvegliando l’ascolto del movimento energetico più interno e sottile; la percezione del Qi nei Percorsi Energetici, favorendo la circolazione dell’Energia Vitale fra meridiano ed organo.
Si praticherà su posizioni, respiro, immagini e visualizzazioni, per sviluppare la consapevolezza, l’intelligenza, la Forza Vitale del corpo.

DAL CUORE AD UKE
Conduttore: Bernardo Corvi

Shiatsu, esperienze in psichiatria, handicap e disagio profondo.
Il seminario verterà su: “Essere preparati”, nel lavoro a contatto col disagio profondo; i parametri fondamentali della pressione shiatsu; adozione di una tecnica e capacità di modificarla in base ai singoli casi; le differenti strutture psichiatriche, il rapporto con le amministrazioni, la valutazione dell’efficacia di un trattamento all’interno delle strutture; i neuroni specchio e la loro attivazione.

IL TAO NELLO SHIATSU
Conduttore: Livio Bucci

Il modello Taoista pervade l’impostazione del nostro Shiatsu e può offrire spunti per esperienze e strategie che rendano la nostra pratica più efficace, favorendo un incontro profondo e naturale con i nostri Uke. Approfondiremo: espansione e contrazione, il non fare, il movimento circolare, la complementarietà, traendone spunti pratici ed esperienze mirate. Il tutto con elementi di approfondimento dell’approccio filosofico taoista. Un punto di vista sull’armonia dei processi vitali e la fiducia nella saggezza nella natura.

LA MANO NATURALE E LA PRESSIONE SHIATSU
Conduttore: Paolo Petrò

L'obiettivo principale del seminario è lo studio di modalità adatte a portare la pressione Shiatsu in modo profondo nel rispetto della condizione di Uke. Esercizi ed esperienze pratiche per raggiungere la profondità accettata da Uke. La costruzione e lo studio del momento di confronto verbale tra Tori e Uke e la valorizzazione dell'inversione dei due ruoli. Studio degli effetti concreti su specifici punti e meridiani.

Seminari accessibili ad Associati/allievi che hanno concluso il Terzo Percorso Shiatsu-Do
(se da altra formazione, almeno 380 ore di lezione frequentate) 

 

VITALITÀ ARTICOLARE: UN CONTINUO PERCORSO DI CAMBIAMENTO
Conduttore: Adriana Asara

Le articolazioni (elementi che articolano l’azione) funzionano da collegamento fra parti differenti del corpo; luoghi importanti di passaggio, veri e propri crocevia di “SOFFI/SANGUE”, di informazioni in senso ampio. Un’articolazione mobile e ben funzionante manifesta la sua vitalità non solo a livello motorio ma anche sul piano emotivo e mentale, piani che utilizzano quella particolare articolazione per “esprimersi”.
Un “viaggio” tra diversi saperi (Jing Mai, Xue, zone risonanti, anatomia e fisiologia).

IL TRATTAMENTO DEL COLLO
Conduttore: David Hirsch

E’ un percorso alla scoperta di vari modi per trattare questa zona così importante che rappresenta la connessione fra corpo e mente, fra razionale ed istintivo, una strettoia dove meridiani, fasce, punti e zone sono racchiusi in un spazio molto ridotto. Tecniche di base del M° Namikoshi, tecniche del M° Masunaga, trattamenti particolari e specifici, tecnica fasciale semplice e tanto altro proveniente dalla pratica quotidiana del conduttore. Non è un seminario dedicato a trattare patologie o particolari problemi del collo, ma un intenso lavoro volto a valorizzare le risorse e comprendere la complessità dei numerosi riferimenti culturali a cui possiamo attingere per i nostri trattamenti. Scopo del seminario è di far capire come non esiste lo shiatsu per il collo o per far passare un problema al collo, anzi lo scopo è di far capire come ogni pressione portata in una qualunque zona del collo abbia talmente tanti riferimenti culturali diversi che non ha senso focalizzare l’attenzione all’efficacia di uno stimolo basato su un unico modello culturale. Rappresenta uno studio a livello anatomico/fisiologico ed energetico dei diversi paradigmi culturali.

IL TRATTAMENTO DELLA ZONA LOMBARE E DELL’ARTICOLAZIONE SACRO-ILIACA
Conduttore: David Hirsch

E’ un percorso alla scoperta di vari modi per trattare questa zona che molto spesso è solo fonte di disagio e che invece dovrebbe essere valorizzata per la ricchezza di contenuti e riferimenti simbolici e culturali. Tecniche di base del M° Namikoshi, tecniche del M° Masunaga, trattamenti particolari e specifici, tecniche di mobilità e stiramenti dolci e tanto altro proveniente dalla pratica quotidiana del conduttore. Non è un seminario dedicato a trattare patologie o particolari problemi della zona, ma un intenso lavoro volto a valorizzare le risorse e comprendere la complessità dei numerosi riferimenti culturali a cui possiamo attingere per i nostri trattamenti. Scopo del seminario è di far capire come non esiste lo shiatsu per il mal di schiena, anzi lo scopo è di far capire come ogni pressione portata in una qualunque zona del corpo abbia talmente tanti riferimenti culturali diversi che non ha senso focalizzare l’attenzione all’efficacia di uno stimolo basato su un unico modello culturale. Rappresenta uno studio a livello anatomico/fisiologico ed energetico dei diversi paradigmi culturali.

IL TRATTAMENTO DI DIAFRAMMA E ADDOME
Conduttore: David Hirsch

E’ un percorso alla scoperta di vari modi per trattare questa zona così personale e delicata e, spesso sconosciuta che rappresenta il luogo del respiro e di accumulo di molte situazioni. Riferimento di innumerevoli modelli culturali, spesso è il luogo del primo contatto e deve essere il biglietto da visita dell’operatore Tecniche di base del M° Namikoshi, tecniche del M° Masunaga, trattamenti particolari e specifici, tecnica fasciale semplice e tanto altro proveniente dalla pratica quotidiana del conduttore. Non è un seminario dedicato a trattare patologie o particolari problemi della zona, ma un intenso lavoro volto a valorizzare le risorse e comprendere la complessità dei numerosi riferimenti culturali a cui possiamo attingere per i nostri trattamenti. Scopo del seminario è di far capire come non esiste lo shiatsu per, ma lo shiatsu “con”, lo scopo è di far capire come ogni pressione portata in una qualunque zona dell’addome abbia talmente tanti riferimenti culturali diversi che non ha senso focalizzare l’attenzione all’efficacia di uno stimolo basato su un unico modello culturale. Lo studio del diaframma spazia dalle nozioni legate alla fisiologia del respiro e gli eventuali collegamenti somatici, collegamenti nervosi e cautele da osservare. Sono mostrate tecniche dolci di intervento su punti collegati e meridiani interessati. Rappresenta uno studio a livello anatomico/fisiologico ed energetico dei diversi paradigmi culturali. Il seminario è corredato da dispensa a colori di 28 pagine.

TECNICHE DI GOMITO E PERCEZIONE
Conduttore: Alioli Attilio

Nella pratica dello Shiatsu è stato spesso ritenuto solo uno strumento per premere in modo particolarmente “intenso e profondo”. Il gomito possiede, invece, una grossa sensibilità che se opportunamente addestrata, permette un notevole ampliamento della capacità percettiva dello Shiatsuka. Il Seminario sarà prevalentemente pratico, con numerose esperienze differenziate, atte ad esplorare le differenti possibilità applicative, definendo in particolare i concetti di “campi aperti” e “campi chiusi”. Programma: tecniche di gomito e singola pressione, la “risposta” dei punti; palmo gomito; doppia pressione ed utilizzo del gomito; campi aperti e campi chiusi nella pratica dello Shiatsu, come caratteristica particolare nelle tecniche di gomito; tecniche di carico e scarico ed Energie Yin/Yang.